GuidoniaToday

Botte e minacce ai genitori per farsi consegnare i soldi, nuovi guai per un 36enne

L'uomo, già arrestato nell'ambito dell'Operazione New Generation, si è visto notificare dai carabinieri una nuova ordinanza di custodia cautelare

Era già agli arresti nel carcere romano di Rebibbia dopo il blitz attuato dai carabinieri nella recente operazione antidroga New Generation. Si tratta di un uomo 36enne di Tor Lupara di Fonte Nuova. Lo stesso è stato arrestato dai carabinieri di Mentana in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Tivoli, per il reato di maltrattamenti  in famiglia ed estorsione.

L’uomo, a seguito di articolate indagini, originate dalla denuncia presentata dagli anziani genitori, è stato ritenuto responsabile di ripetuti atti di sopraffazione fisica e morale, nonché di continue vessazioni e minacce finalizzate alla consegna di denaro, avvenute agli inizi del 2019, in danno dei genitori conviventi.

L’attività dei Carabinieri si innesta in un più ampio progetto di tutela delle vittime vulnerabili organizzato dalla Procura della Repubblica di Tivoli, dove opera da tempo un pool di magistrati specializzati nei reati di violenza di genere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento