GuidoniaToday

Fonte Nuova: inaugurata la "Casa dei padri separati"

Il bene confiscato alla mafia ospiterà papà in difficoltà economica. Califano: "Si tratta di un primo passo verso il riconoscimento della legge 64/2018"

E' stata inaugurata a Fonte Nuova la "Casa dei padri separati". Il bene confiscato alla mafia è stato dato in affidamento dalle Regione Lazio attraverso un bando alla cooperativa ‘La lanterna di Diogene’.  La struttura ospiterà papà in difficoltà economica. Lo rende noto il consigliere regionale del Pd Lazio, Michela Califano.

"Si tratta di un primo passo verso il riconoscimento della legge 64/2018 - le parole di Michela Califano - che ho presentato a sostegno dei coniugi separati o divorziati. Un progetto che si basa su 3 punti essenziali: l’istituzione di centri di assistenza e di mediazione familiare in cui vengono svolte attività di consulenza psicologica e legale e superare così i conflitti familiari, soprattutto sulle modalità di realizzazione dell’affidamento congiunto. E ancora interventi di sostegno economico e abitativo nei confronti del coniuge più “debole” per contrastare situazioni di disagio. Una questione di dignità e di civiltà".

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento