GuidoniaToday

A fine novembre partono i lavori per la metropolitana di superficie

I consigli comunali di Tivoli e Guidonia hanno approvato l'atto conclusivo dell'iter che prevede l'ampliamento e la trasformazione della linea ferroviaria Rmf2 in metropolitana di superficie. A fine mese partono i lavori

A fine novembre partiranno i lavori per la realizzazione della nuova metropolitana di superficie che collegherà tutto l'asse tiburtino. I consigli comunali di Tivoli e Guidonia Montecelio hanno approvato, infatti, 'atto conclusivo dell'iter procedurale relativo al progetto di ampliamento e trasformazione della rete ferroviaria Rmf2 (Tivoli-Guidonia-Roma) in metroò.

"Si tratta di un'opera destinata a cambiare per sempre la mobilità di Guidonia Montecelio e di tutto l'Asse tiburtino - ha dichiarato in una nota il sindaco di Guidonia Eligio Rubeis - Con l'apertura dei cantieri il progetto della metropolitana di superficie prevede anche la realizzazione di nuova Stazione nel comune di Guidonia Montecelio, quartiere di Colle Fiorito, con annesso parcheggio da 5000 posti - prosegue - La nuova tratta garantirà ai pendolari guidoniani treni ogni sette minuti con destinazione Stazione Tiburtina. Il costo stimato dell'opera è di 114 milioni di euro, mentre i tempi di consegna, secondo le previsioni di Fs, sono fissati nell'ottobre del 2014. Tra i costi complessivi della infrastruttura, anche la costruzione del nuovo sottopasso di via Moris (Guidonia centro) in sostituzione dell'attuale passaggio a livello".

"Non è stato facile abbattere i tempi burocratici di un iter così complesso sugli espropri dei terreni - ha aggiunto il primo cittadino - sui quali realizzare l'opera, c'era la competenza, diretta o indiretta, di tre ben quattro amministrazioni (Roma, Tivoli, Guidonia Montecelio, Provincia di Roma); nonostante la
complessità dell'obiettivo, siamo riusciti ad incardinare velocemente i singoli provvedimenti all'interno del progetto generale, chiudendo definitivamente la partita. Fondamentale è stata la sinergia con l'assessore alla Viabilità della Provincia Marco Vincenzi, amministratore al fianco del quale mi sono
battuto per  tagliare i tempi della burocrazia".

Il provvedimento sottoposto all'attenzione dell'ultimo consiglio comunale di Guidonia Montecelio è stato approvato all'unanimità, quindi, anche con il pieno sostegno delle opposizioni. Eligio Rubeis, preoccupato per alcune notizie relative alpossibile slittamento della data di apertura dei cantieri, data la presenza di insediamenti Rom nell'area di Stacchini, all'interno del comune di Tivoli, ha contattato il dirigente di Fs, direttore dei lavori, per sapere se tali fatti riportati dai giornali avessero fondamento.

"Per Ferrovie dello Stato -conclude il sindaco - l'insediamento Rom all'interno dell'area Stacchini (situata nei pressi dei terreni interessati dal tracciato) non rappresenta, né ha mai rappresentato un problema, i cantieri partiranno dunque come preannunciato, senza subire ritardi. Non vorrei che tali voci siano messe in giro ad arte da coloro che non vogliono il bene di Guidonia e dei sui cittadini".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Nubifragio a Roma e provincia: disagi in città, allagata la via Appia

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

Torna su
RomaToday è in caricamento