GuidoniaToday

Guidonia come Roma, Sindaco firma ordinanza su sale slot: macchinette accese 8 ore al giorno

L'atto è stato firmato e pubblicato venerdì 25 gennaio da Michel Barbet. Caruso: "Continueremo la nostra campagna di sensibilizzazione, perché non ci possiamo fermare qui"

Foto Pixabay

Guidonia come Roma, dopo l'ordinanza firmata dalla Sindaca Virginia Raggi lo scorso mese di giugno (qui la notizia completa) anche la Città dell'Aria, amministrata da una Giunta 5 Stelle, ha firmato un'ordinanza che disciplina gli orari di funzionamento degli "apparecchi da gioco con vincita in denaro", ovvero le macchinette delle sale slot. La firma dell'atto da parte del Sindaco Michel Barbet è stata resa pubblica sulla pagina facebook istituzionale di Claudio Caruso Consigliere Comunale MoVimento 5 Stelle al Comune di Guidonia Montecelio.

In particolare l'ordinanza del Primo Cittadino della Città dell'Aria ha fissato l'orario di accensione "tutti i giorni, festivi compresi, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 18.00 alle ore 23.00. Al di fuori di queste fasce orarie gli apparecchi, dovranno essere spenti, inaccessibili agli utenti, privati dell’alimentazione e scollegati dal sistema".

"È obbligo di esposizione, all'esterno ed all'interno del locale, in luogo ben visibile al pubblico, di apposito avviso (di dimensioni minime cm 20x30) che renda noto la fascia oraria, fissata con il presente provvedimento, in cui è consentito l'utilizzo dei dispositivi da gioco d'azzardo lecito; che, fatta salva l'applicazione di altre disposizioni di legge, le violazioni delle disposizioni e delle prescrizioni della presente ordinanza siano punite con le sanzioni amministrative pecuniarie previste dalla deliberazione di Giunta comunale n. 5 del 21 gennaio 2019 avente ad oggetto: "Approvare sanzioni previste dal regolamento comunale Sale Slot e giochi leciti". 

"E’ ora di preoccuparci di questa piaga sociale - scrive Caruso su facebook - dobbiamo prevenire le immagini che continuamente vediamo di ragazzi, anziani o magari padre o madre di famiglia che perde uno stipendio davanti questo ignobile gioco, nel mese di settembre in Consiglio Comunale è stato approvato il regolamento “ Sale Slot e Giochi Leciti”.

"La Città di Guidonia Montecelio ha una popolazione di 89.288 abitanti con un reddito pro-capite pari a 18.662,02€, ed è al posto numero 1.666 su 7954 comuni italiani nella classifica generale per giocate pro- capite, non abbiamo bisogno di nuove sale slot, non è questo il tipo di imprenditoria che fa bene alla Città".

"L’Amministrazione di questa Città - conclude il portavoce pentastellato a Palazzo Matteotti - ha deciso di alzare la testa e dire basta seguendo altre Città sparse in tutta Italia, abbiamo eseguito tutti i passi principali per contrastare il GAP ( gioco d'azzardo patologico). Continueremo la nostra campagna di sensibilizzazione, perché non ci possiamo fermare qui".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento