GuidoniaToday

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Lotta all'abbandono dei rifiuti: zozzoni in aumento nonostante le videotrappole

I dati sono stati presentati dall'Assessore all'Ambiente del Comune di Guidonia Montecelio

 

Lotta senza tregua all'abbandono dei rifiuti. Questa una delle priorità dell'Amministrazione pentastellata del Comune di Guidonia Montecelio. Dopo poco più di un anno dall’installazione delle videocamere in alcune zone sensibili del territorio della provincia nord est della Capitale, sono stati presentati in conferenza stampa i primi risultati del lavoro della Polizia Municipale.

“Abbiamo iniziato ad installare le videocamere a luglio 2018 – spiega l’Assessore all’Ambiente Manuela Bergamo – e durante lo scorso anno sono state elevate 58 contravvenzioni per un totale di 34mila euro. Nei primi 9 mesi del 2019 sono salite a 66 per un totale di 37mila euro di sanzioni”. 

L’amministrazione implementerà a breve questo sistema di sorveglianza con l’installazione di nuove apparecchiature anche più performanti. “Negli accordi con la Tekneko che gestisce la nettezza urbana – continua l’Assessore - dalle attuali 17 è previsto l’aumento a 24 fototrappole, quindi contiamo a breve di implementare questo strumento che, oltre ad essere sanzionatorio, rappresenta sicuramente un importante deterrente nei confronti di chi abbandona illegalmente i rifiuti sul territorio”.

L’azione di controllo più importante è esercitata dalla Polizia Municipale di Guidonia Montecelio, il Sindaco interviene per ringraziare i nostri agenti per il lavoro che stanno svolgendo sul territorio con l’ausilio delle telecamere e delle fototrappole. Continua affermando che:  “La presenza di qualsiasi mezzo atto a rilevare questo atti di inciviltà è l’unico strumento utile al contrasto. Invito quindi - le parole di Michel Barbet - i tantissimi cittadini onesti a vigilare anch’essi sul nostro amato territorio e collaborare alla denuncia di chi compie questi reati che danneggiano la collettività

Copyright 2019 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento